Tu sei qui

Rifiuti Pericolosi (Halon, NAF SIII)

La Air Fire Spa è molto attenta alle questioni ambientali, e si impegna alla tutela di quest'ultime lavorando attraverso procedure ad hoc e fruendo di adeguate autorizzazioni inerenti la gestione dei rifiuti, nello specifico quelli prodotti da processi manutentivi antincendio, non pericolosi e pericolosi.
All'interno di questo comparto trova una preponderante parte la gestione dei suddetti rifiuti pericolosi da attività manutentiva antincendio derivanti dalla gestione delle apparecchiature i cui propellenti sono gas HALON o NAF SlIl, normativamente fuori legge ed in progressivo disuso, ma che ancora sono plausibilmente presenti nelle apparecchiature della vasta platea clientelare di settore e che vengono gestite a regola d'arte e in combinato disposto con le ultime norme tecniche.
E' il Regolamento (CE) n. 1005/2009 sulle sostanze che riducono lo strato di ozono che ha portato alla luce la necessità di gestire le apparecchiature a propulsione tramite i sopracitati gas (per esempio, HALON 1211, HALON 1301, NAF 5 III, vv.ee.) per essere correttamente raccolte, trasportate e smaltite nelle tempistiche di legge e con le adeguate documentazioni ambientali de! caso (formulari di identificazione rifiuti e schede SISTRI) presso impianti di gestione rifiuti autorizzati in via ordinaria, con i quali la Air Fire Spa è in network ed in continua e proficua collaborazione.
La corretta gestione di questi rifiuti pericolosi (Codice Europeo Rifiuto 160504 - gas in contenitori a pressione, compresi gli halon, contenenti sostanze pericolose), incentivata dall'importante apparato sanzionatorio in caso di non ottemperanza legislativa (Dlgs 108/2013 e Dlgs 152/2006 e ss.mm.ii.) , ha portato la Air Fire Spa a sviluppare un virtuoso percorso di gestione della problematica, dotandosi delle autorizzazioni al trasporto rifiuti pericolosi e non pericolosi in conto terzi (Iscrizione Albo Nazionale Gestori Ambientali n. RM/001118, categorie 4F e 5F), con un vasto e variegato parco automezzi per i trasporti, ed in ulteriore ottemperanza alle disposizioni in materia di carico trasporto e scarico di merci pericolose (Accordo ADR 2015). Nello specifico la Air Fire Spa:

  • Effettua un sopralluogo presso il sito clientelare ed individua l'apparecchiatura contenente il gas propellente pericoloso HALON o NAF 5 III;
  • Crea una scheda descrittiva in funzione di omologa del rifiuto pericoloso sopracitato;
  • Individua l'impianto di destinazione adeguato a ricevere il rifiuto pericoloso CER 160504 del caso;
  • A valle della accettazione del preventivo creato sulle esigenze clientelari, organizza il servizio di raccolta del rifiuto pericoloso, trasporto e smaltimento;
  • Invia presso il sito clientelare uno dei mezzi autorizzati e perfettamente segnalati a norma tecnica ambientale ed ADR e guidato da autisti debitamente patentati per questi servizi;
  • Predispone la documentazione cartacea ambientale (formulari di identificazione rifiuti e schede SISTRI), lasciando al cliente le copie della documentazione a suffragio del carico del rifiuto;
  • Effettua il trasporto presso l'impianto di destinazione selezionato e scarica il rifiuto, restituendo al cliente le copie della documentazione a dimostrazione dell'avvenuto smaltimento, entro le tempistiche legislative ambientali;

L'attenzione della Air Fire S.p.A. e la pluridecennale esperienza nel settore antincendio, porta la società ad essere leader in Italia nella gestione delle problematiche antincendio connesse alla relativa produzione di rifiuti e con questo spirito la società si pone sul mercato per dare continua soluzione alle richieste clientelari in materia.

 

 

Informazioni utili

  •   info(@)airfire.it
  •   Tel. 06 227341
  •   Fax. 06 2288044
  •   Via della Tenuta Misitica, 33-37

 

Visualizza mappa

 

Ultimi eventi

Mezzi omologati

Air Fire S.p.A. dispone di diversi mezzi omologati per qualsiasi tipo di intervento o trasporto.