Tu sei qui

Estintori

IDRICO - Sempre più utilizzato è un estintore generalmente a base di acqua additiva con componenti di tensioattivi fluorati e idrocarburati. Questo tipo di additivo svolge una buona estinzione su fuochi di materiali solidi organici (classe A) ed un’eccellente estinzione su fuochi di liquidi infiammabili (classe B).
Tra i vantaggi dell’utilizzo di questi estintori risulta fondamentale la perfetta visibilità al momento dell’impiego, la lunga durata dell’erogazione, una riduzione significativa di danni alle persone e all’ambiente e l’assenza di rilascio di vapori nocivi e/o infiammabili. Difficilmente un incendio spento con l’uso dell’estintore idrico si riaccende, soprattutto se si tratta di incendi di classe B. Pur essendo a base d’acqua, alcuni di questi estintori hanno superato la prova dielettrica a 35 kV (secondo le norme EN 3-2).
L’estintore idrico ha nel serbatoio in acciaio un rivestimento interno plastificato che lo protegge dalla corrosione dei componenti aggressivi contenuti nella soluzione schiumogena o nell’additivo utilizzato. Nei periodi molto freddi, bisogna avere cura che l’estintore non subisca alterazioni per effetto del gelo, in quanto alcuni hanno una temperatura di utilizzo da +5 °C/+60 °C.
SCHIUMA - Gli estintori a schiuma sono particolarmente idonei per i fuochi di classe B cioè per i liquidi infiammabili (benzina, petrolio, nafta, alcool, vernici, grassi, ecc.)nel qual caso il getto va indirizzato contro la parte interna del recipiente e non direttamente sul liquido, affinchè la schiuma vada a ricoprirlo avvolgendolo per distendersi progressivamente su tutta la sua superficie libera.
Essi non sono invece adatti per incendi su apparecchi elettrici sotto tensione e in ambienti al di sotto di +5 °C a meno di ricorrere all’addizione di anticongelanti. I liquidi schiumogeni utilizzati in soluzione con acqua possono essere di natura proteinica o sintetica.

 

Sono disponibili in una gamma vastissima di capacità da 1 a 250 kg, ma negli impianti industriali è prassi considerare capacità di 6, 12, 50, 100 e 250 kg. Fino a 12 kg di carica l’estintore è considerato portatile, per le capacità superiori è considerato mobile e conseguentemente è dotato di ruote per lo spostamento; l’estintore da 250 kg infine, è normalmente allestito su un carrellato adatto ad essere trainato da un veicolo.
Si distinguono estintori a polvere ABC o polivalente (qualora ne venga garantita la dielettricità possono anche essere utilizzati su fuochi di classe E, ma possono compromettere i materiali) per l’intervento su fuochi A, B e C ed estintori a polvere BC potenziata per l’intervento su fuochi prevalentemente B e C. Nella selezione del tipo di polvere è importante ricordare che le polveri a base di monofosfato ammonico risultano aggressive nei confronti del rame e delle sue leghe; pertanto i materiali degli estintori destinati a operare con tali tipi di polvere dovranno essere opportunamente selezionati.
La polvere è contenuta in un serbatoio di capacità adeguata e per l’espulsione viene pressurizzata con gas ed erogata attraverso organi di erogazione di forma e dimensione compatibili con l’uso dell’estintore stesso. Gli estintori fino a 12 kg possono essere: pressurizzati o a bombolina interna.

 

Questo tipo di estintore è in disuso. La legge ne consente l’utilizzo solo per usi critici. La descrizione viene fatta solo per completezza di informazione. Gli idrocarburi alogenati sono una classe di composti chimici più noti in gergo tecnico come “halon”. La terminologia “halon” deriva da “Halogenated Hidrocarbon” trattandosi di composti costituiti da idrocarburi nella cui molecola alcuni atomi di idrogeno sono stati sostituiti con altrettanti alogeni. Anche per gli “halon” la pressione necessaria alla loro fuoriuscita dall’ugello dell’estintore viene fornita da un gas che può essere CO2 o azoto.
Gli estintori a base di composti alogenati erano di impiego quasi generale (non potevano essere utilizzati solo contro fuochi di classe D) ma era buona norma, dopo interventi in locali chiusi (era sufficiente la presenza del 10% di queste sostanze nell’aria per togliere ad essa, il potere comburente), aerare l’ambiente a causa della nocività dei loro vapori e soprattutto dei gas di decomposizione (fluoro di idrogeno, bromuro di idrogeno, ecc.) che avrebbero potuto liberarsi alle alte temperature. Una “overdose” di questi gas, che agiscono sul sistema nervoso centrale e cardiovascolare, può produrre effetti particolarmente gravi sull’organismo umano: aritmia, ipertensione e diminuzione del battito del cuore. I sintomi più evidenti sono stimolazione, tremore, convulsioni, depressione ed anche incoscienza.
Considerando che si doveva operare in ambiente confinato si ammette comunque che concentrazioni di vapori “halon” fino al 5% per cinque minuti non siano pericolose per l’uomo. Era tuttavia possibile l’esposizione a concentrazioni superiori e per tempi più lunghi a patto di operare con idonei mezzi protettivi delle vie respiratorie (p. es. con autoprotettore).

 

La Air Fire dispone di una vasta gamma di materiali antincendio, corredo, idranti, materiale pompieristico, cassette di custodia, lance idranti, motopompe, gruppi attacchi VV.F., naspi, armadi brevettati per attrezzature antincendio D.P.I., per il pronto intervento, e tutto quanto necessario a risolvere pienamente il problema sicurezza.
I prodotti sono garantiti per qualità e modalità di costruzione dei materiali impiegati.
Gli idranti antincendio sono valvole ad apertura manuale collegate alla rete di condotte d'acqua corredate di una o più prese o attacchi filettati per tubazioni flessibili e svolgono la funzione di "presa d'acqua". Quelli più utilizzati hanno attacchi UNI 25, 40 e 70 mm.
Il suddetto materiale commercializzato dalla Air Fire è conforme con quanto previsto dalla norma UNI 10779:2007 e EN 671-3:2001. Ogni idrante è corredato di certificato di collaudo, di dichiarazione di conformità e marcato CE.

Supporti

Valvole

Gruppo mobile schiuma

Cassetta

Cartellonistica

Abbigliamento antincendio

 

Informazioni utili

  •   info(@)airfire.it
  •   Tel. 06 227341
  •   Fax. 06 2288044
  •   Via della Tenuta Misitica, 33-37

 

Visualizza mappa

 

Ultimi eventi

Mezzi omologati

Air Fire S.p.A. dispone di diversi mezzi omologati per qualsiasi tipo di intervento o trasporto.